Progetto

TEATROSUSTRADA.2015 è un progetto articolato che coinvolge pubblici eterogenei, cercati o attesi in loco (Torino e Comuni piemontesi ad alta marginalità), sia come spettatori di vari momenti performativi dell’attore Marco Gobetti, sia come partecipanti a sessioni di formazione teatrale pubblica (una sorta di “laboratorio teatrale” su strada, estemporaneo, da realizzarsi a Torino, che diventa esso stesso spettacolo per il pubblico di passaggio).
TEATROSUSTRADA è promosso da Regione Piemonte – Assessorato alla Cultura

Vedi il crono-programma

Pza Carignano 14TEATROSUSTRADA.2015 è quindi un’antologia scenica di teatro di prosa su strada, realizzata secondo il principio della “stanzialità frazionata”, caratteristico del TEATRO STABILE DI STRADA®, ed è la conclusione del lavoro pubblico iniziato con I SANTI SULLA STRADA (si articola, infatti, in più stanzialità del TEATRO STABILE DI STRADA® e include una seconda edizione de I SANTI SULLA STRADA, oltre ad alcune delle altre azioni sperimentali su strada che ne seguirono, ascrivibili a Azionate Empatie Urbane®).

La prima edizione de I SANTI SULLA STRADA avvenne nel dicembre 2009. Si trattava di un evento itinerante in undici Comuni ad alta marginalità del Piemonte, con ritorno a Torino la sera del terzo giorno. Un attore percorreva in macchina 1015 chilometri in tre giorni. Davanti al Municipio di ogni Comune sostava per un’ora, leggendo in lingua originale brani dalla Legenda Aurea di Jacopo da Varagine (1228-1298) riguardanti la vita o la vicenda del Santo Patrono del luogo; immediatamente dopo la lettura raccontava a soggetto in italiano quanto appena letto in latino. Lo scopo de “I Santi sulla strada” era quello di promuovere il progetto di produzione culturale intitolato LA VERA STORIA DI HILARIO HALUBRAS ed effettuare un sopralluogo utile al progetto stesso. Nello spirito del progetto, che intendeva trasformare in meccanismo spettacolare l’intero processo di produzione di un monologo teatrale, anche il sopralluogo doveva essere uno spettacolo.

La vera storia di Hilario Halubras si concretizzò nell’estate 2010 a Torino con venti prove pubbliche di fronte a Palazzo Nuovo (sede delle Facoltà umanistiche dell’Università di Torino), come progetto di produzione culturale che utilizza la drammaturgia e la recitazione su strada per arricchire l’immaginario collettivo con una figura viva, una maschera contemporanea, un tipo fisso moderno (Hilario Halubras). Da quelle prove nacquero lo spettacolo 1863-1992 | DI GIOVANNI IN OLTRE – Storia d’Italia e di persone da Giovanni Corrao a Giovanni Falcone e lo stage di creazione pubblica VERRANNO GIORNI CHE NON BASTERÀ GUARDARE, che attingendo alla drammaturgia del primo dà la possibilità a ciascun partecipante di creare un nuovo spettacolo di cui è protagonista Hilario Halubras, in tante nuove declinazioni della sua avventura.

I Santi sulla strada inaugurò un periodo di profonda sperimentazione, tesa a sviluppare, sulla scia del Teatro stabile di strada®, metodi innovativi nelle forme del meccanismo di produzione teatrale, secondo l’idea di un teatro civile innanzitutto per l’azione che lo muove. Molte le azioni in cui si esplicitò tale intento: La Cultura a tutti i Costi, le prove pubbliche, le Lezioni Recitate (prodotte con contributi istituzionali erogati “a cachet”), Azionate Empatie Urbane® e le Nuove Oralità.

 

cropped-image33441.png

2 Pensieri su &Idquo;Progetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...